ZenZero. La nostra prima pizza gourmet

Per una rarissima congiunzione astrale siamo riusciti, dopo settimane di tentativi, a fare una reunion dei “Posticini”. Martedì sera, quindi, io (Giacomo), Vanessa, Silvia e lo “special guest” (nonchè esperto) Simone, ci siamo riuniti per andare a provare la famosa pizzeria gourmet di Vecchiano (PI): ZenZero.

Facile facile per Silvia e Simone, visto che si trova a poche decine di metri, proprio sulla via in cui abitano; una mezz’ora di macchina invece per i due lucchesi Giacomo e Vanessa. Poco male, questa sera abbiamo serata libera! 😉

Arriviamo a Vecchiano intorno alle 21:15. Silvia e Simone sono già fuori del locale che ci aspettano. Il parcheggio davanti alla pizzeria è piccolo e già pieno vista l’ora. Andiamo a parcheggiare poco più in là.

Il tavolo è pronto ad accoglierci, così come il personale di sala. Ci accomodiamo proprio vicino al forno, così possiamo sbirciare e inebriare i sensi con le pizze degli altri clienti che escono… 😉

L’ambiente è di stile. Arte moderna e industrial, un mix che ci piace. “Vinili” al posto dei piatti, legno alle pareti e lavagne, lampade che penzolano dal soffitto senza paralumi.

Dal menù che ci viene portato al tavolo notiamo subito la bontà degli ingredienti: uova del Parisi, Tartufo nero di San Miniato, datterini PachinEat, pistacchio di Bronte, acciughe del Cantabrico e pomodorino giallo del Piennolo sono solamente una piccola parte della varietà di ingredienti di altissimo livello di questa pizzeria.

C’è anche la possibilità di fare una “degustazione” a scelta tra 4 e 6 quarti di pizza: 4 portate 15 euro, 6 portate 20 euro.
Come noterete, i prezzi non sono proprio quelli di una classica pizzeria, ma vi assicuriamo che anche la pizza non è la stessa…

Io, Vanessa e Simone scegliamo la degustazione da 6 portate, mentre Silvia sceglie una pizza “Zafferano” (con, ovviamente, zafferano, pancetta, patate e formaggio).

Per quanto riguarda la degustazione, arrivano nell’ordine:

  • Julienne di Zucchini
  • Arselle del Gombo e Bottarga di Cabras
  • Déjuner sur l’herbe
  • Patata del Fucino bollita con burro salato e fior di latte
  • Asparagini di monte con riccio di mare e bottarga
  • Formaggiosa ai 4 latti

L’impasto è croccante sui bordi, quasi “fritto”, e morbido al centro. Gli ingredienti sono sempre abbondanti e saporiti e si sente subito la bontà della materia prima.

Quella che mi ha colpito di più tra le sei è stata quella con gli asparagini di monte con riccio di mare e bottarga. Suprema!!!

Devo dire che alcune delle 6 pizze proposte, se avessi dovuto mangiarne una intera, forse sarebbe stato “troppo” a livello di sapore. Le più “strong”, secondo i miei gusti, sono quella con gli asparagini di monte e la formaggiosa. I sapori sono decisi e abbiamo fatto bene a fare una degustazione per assaggiare un po’ di tutto, con pizze più delicate e più “forti”.

Naturalmente non possiamo farci mancare il dolce. Io e Vanessa andiamo di Cheesecake, Simone di “CROCUS” omaggio allo zafferano e Silvia di ChocoFlan.

Accompagnamo la cena con acqua naturale, birra alla spina e un Chinotto Lurisia (una gradita scoperta!!!).

Il totale per 4 persone è stato di 128 euro, 32 euro a persona.
Lo so, direte “con quei soldi ci vado al ristorante”. Vero. Però devo dire che una pizza così non è da tutti i giorni. E stare in pizzeria incollato al tavolo dalle 21:30 a mezzanotte senza accorgersene, nemmeno.

Una/due volte l’anno, ma vale il viaggio.

***

ZENZERO – OSTERIA DELLA PIZZA
Via Argine Vecchio 87/A – Vecchiano (PI)
Tel: 050 864357
Facebook: www.facebook.com/ZenZero-150809541893/

The following two tabs change content below.
Amo i viaggi e il cibo che trovo nei paesi che visito. Condivido le mie passioni con mia moglie, che mi accompagna in ogni mia "fuga" dalla routine quotidiana... Il mio lavoro di SEO Specialist per il network Omada, mi porta a ottimizzare i miei articoli facendo in modo che vengano trovati nel web.

One thought on “ZenZero. La nostra prima pizza gourmet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.