Alla scoperta della Val d’Orcia e della Valdichiana Senese

Oggi torniamo a parlare della Val d’Orcia e della Valdichiana senese!
Qual’è il modo migliore per muoversi tra queste colline? L’e-bike di Urban Bikery di Montepulciano!

I ragazzi del negozio si preoccuperanno di assegnarvi le migliori biciclette per voi, dalla Piazza Grande cuore di Montepulciano. Vi accompagneranno per una bella gita tra i dolci colli o vi metteranno a disposizione uno smartphone con la loro app, programmata con tutti i tragitti più belli della zona suddivisi per tema. Ovviamente il borsello sulla canna accoglierà lo smartphone in modo eccellente e potrete inserisci anche il vostro per farvi un video dove si vedranno tutti gli sforzi sulla vostra faccia e il cielo azzurro o i palazzi storici come sfondo.

Ed ecco ora alcune delle mete che potete raggiungere partendo con la ebike da Montepulciano:

Pienza

Piccolo borgo medievale dove nel 1405 nacque Enea Silvia Piccolomini, che divenuto Papa Pio II, decide di ricostruirlo per farlo diventare una cittadina papale. L’incarico fu affidato all’architetto Bernardo Rossellino e durò dal 1459 al 1462. Bella è la via principale, una linea spezzata che corre in mezzo al borgo, in modo che non si vedesse né inizio né fine, belli i palazzi adiacenti l’uno all’altro, con l’intento che diminuiscano l’aggressività dell’uomo.

La Domus Vitrea nel mezzo è disposta in modo anomalo: si trova orientata in direzione nord-sud piuttosto che est-ovest. Questa cattedrale è inondata di luce della Val d’Orcia, questa valle bellissima che ho visto prima completamente dorata per l’effetto del sole e dell’estate, ad agosto, poi verde, rigogliosa e accogliente a settembre, dopo che son iniziate le piogge. La scelta della posizione non è stata però davvero fortunata: il terreno al di sotto non la sorregge e scivola all’indietro verso la valle. Al momento il dislivello tra l’ingresso e il presbiterio è di quasi 90 cm.
Al suo interno è gotica, ma la facciata è “ad templum” per uniformarsi agli edifici circostanti. E in effetti… ci piace! La pavimentazione della piazza che ci invita ad entrare è un reticolo albertiano, primo esempio in 3D, in cui le linee orizzontali e le verticali si intersecano.
Accanto troviamo Palazzo Piccolomini, con il giardino pensile, e altri palazzi di cardinali dell’entourage del Papa sfilano lungo il corso. La sua forma a zig-zag serviva sì per nascondere la sua lunghezza ridotta, ma anche per favorire, con l’insieme di vie laterali in posizione perpendicolare, a climatizzare in modo naturale la città, che divenne sede estiva del Pontefice.

Con la sua bellezza Pienza è entrata a far parte dei Patrimoni naturali, artistici e culturali dell’Unesco nel 1996, seguita dall’intera Val d’Orcia nel 2004. La cittadina è considerata luogo di snodo dell’architettura.

San Quirico d’Orcia

Questo paesino sulla via Francigena offre degli scorci interessanti. Non si possono perdere il Palazzo Chigi Zondadari e la Collegiata, meglio se passate in orari in cui è possibile ammirarne anche l’interno. Gli Horti Leonini sono un esempio di giardino senza villa, progettati nel 1500 da Diomede Leoni e ora luogo in cui studenti d’arte trovano spazio per le proprie opere.

Nelle colline circostanti si vede la famosa Cappella della Madonna di Vitaleta, bella da vicino e da lontano, famosa in ogni suo lato e proprio in questi paesaggi è stato girato il film “La scuola piú bella del mondo”.

Montepulciano

Di questa cittadina d’origine etrusca abbiamo scritto abbastanza già nei precedenti articoli: a cavallo tra Val di Chiana e Val d’Orcia, è un luogo magico con l’alba che sale dal Trasimeno. I suoi ottimi vigneti producono il Vino Nobile di Montepulciano DOCG e i siti turistici di maggior leva sono il Duomo nella Piazza Grande, la Chiesa di S. Biagio, Palazzo Ricci, Palazzo Sisti, il Teatro Poliziano, il Museo Civico Pinacoteca Crociani, dove si è svolta la mostra Il Buon Secolo della pittura Senese fino al 30/09 e tutt’ora ospita la Collezione Crociani.

Ma oltre a queste informazioni facilmente reperibili, voglio darvi uno scorcio diverso di Montepulciano:

  • Lo sapete che ci sono ben 8 cantine storiche di origine etrusca all’interno della città?
  • Le vie e i palazzi di Montepulciano son ben apprezzati da registi e scenografi: da decenni è luogo dove si girano film famosi. Oltre al famoso episodio della saga di Twilight, per cui i turisti stranieri visitano ancora il Palazzo Comunale e fanno dolci foto all’ingresso richiamando la scena del bacio tra il vampiro Edward e la giovane Bella, è in lavorazione la seconda serie della fiction I Medici e un film su Michelangelo diretto da Andrej Končalovskij.
    Per tutte le info sull’argomento film a Montepulciano, potete visitare il sito www.montepulcianoliving.it.
  • Il Natale a Montepulciano ha assunto da qualche tempo un sapore particolare: è diventato un importante momento per la città, che anche in inverno si popola così di turisti sognanti per questa manifestazione. Già da metà novembre in Piazza Grande saran presenti le bancarelle, la Fortezza poi diventerà il Castello di Babbo Natale, l’atmosfera medievale e la freschezza dell’aria di queste zone. Negli ultimi due anni la manifestazione si è guadagnata un posto tra i primi dieci della classifica dei mercatini di Natale nazionali e considerando che la maggior parte di questi si trova in Italia settentrionale, è molto probabile che quello di Montepulciano sia il piú emozionante del centro-sud Italia.
    Per altre info sul periodo natalizio: www.natalemontepulciano.it.

E se venite da queste parti, non dimenticate di passare per Monticchiello a vedere il suo Teatro Povero.

Per saperne di piú su una gita in Val di Chiana e in Val d’Orcia non esitate a contattare Valdichiana Living!

The following two tabs change content below.
Silvia, una normalissima ragazza di 26 anni che cerca la propria strada nel mondo. Dottoressa in Ingegneria Civile, si dedica all'Interior Design e alla passione per l'arte e i viaggi. Gattara convinta, sognatrice visionaria... E blogger?! Da quando ho deciso che nella mia vita potevo dedicarmi anche alla scrittura non ho più potuto farne a meno. Non è un lavoro, ma una necessità. Mi trovate anche su Mangia, prega... Scrivi.

Lascia un commento; è sempre gradito ;)