Oggi, con grande piacere, vi parliamo di una delle osterie più antiche della nostra bella città.
Incuriositi da un depliant vicino l’entrata, abbiamo appreso che la Buca di Sant’Antonio è presente a Lucca almeno dal 1782 poichè menzionato in un documento storico relativo al proibizionismo dei “vini forastieri”. Lo stretto legame con il passato e con la tradizione locale si evince non solo dal menù ma anche dall’ambiente caldo, accogliente e dalla presenza di mille oggetti che ci riportano indietro di centinaia di anni.

 

Come capire quindi se i piatti sono all’altezza della storia e del passato dell’osteria? Ordinando dei “classiconi lucchesi”!
Abbiamo così mangiato:

  • Pasta fritta alle erbe aromatiche e polpettine di carne (benvenuto della casa)
  • Tortino di carciofi e ricotta in crosta su vellutata di ceci
  • Tortelli lucchesi al sugo
  • Stoccafisso in umido con bietola e polenta
  • Lombatina di vitello al carbone con patate alla salvia
  • Piatto forte lucchese
  • Torta di pere e cioccolata

Per accompagnare il tutto abbiamo bevuto:

  • Prosecco di benvenuto
  • 1 calice di Greo
  • 1 L di acqua naturale

 

Ogni pietanza era preparata seguendo la nostra tradizione, le porzioni non erano nè esigue nè abbondanti… direi giuste! Il trattamento è stato ottimo: serviti in tempi brevi ma senza avere fretta di dover finire, i camerieri e i titolari sono stati molto cortesi e alla mano.

I prezzi non sono modici, in tutto abbiamo speso 85 € ma una volta ogni tanto si può fare, no?

***

BUCA DI SANT’ANTONIO
Via della Cervia 3, Lucca
Tel: 0583 55881
E-mail: [email protected]
Sito web: www.bucadisantantonio.com
Pagina Facebook: facebook.com/La.Buca.di.SantAntonio