Hotel Tirrenia, Palazzo Vecchio e Enoteca La Dogana

Terzo (e ultimo!) appuntamento con i racconti del blogtour invernale con Raffaella l’Ingegnererrante!
Siamo state a mangiare, a bere, a pedalare e infine a riposare le nostre membra nell’acqua termale. Ma chi ci ha fatto passare sonni tranquilli?
Mauro Giuliacci dell’Hotel Tirrenia a Chianciano!
Grazie ad Angela Betti dell’Ufficio Stampa delle Terme di Chianciano, siamo state ospitate in questa struttura, anch’essa facente parte del Consorzio Chianciasì.

Hotel Tirrenia

A conduzione familiare da decenni, Mauro ci ha raccontato la sua storia davanti ad un po’ di nocino e arancino che ci ha fatto assaggiare insieme ad un fantastico piattino di cantucci assortiti fatti da sapienti mani. All’entrata potete trovare ancora le foto di famiglia e vedere anche Mauro piccolino.

Anche voi vi state chiedendo perché “Tirrenia” nel bel mezzo dell’Italia?
La risposta è molto semplice: proprio a Tirrenia fecero tanti anni fa il viaggio di nozze i genitori di Mauro. E tanto piacque loro che decisero di intitolare l’hotel a quella piccola cittadina balneare. Questa gestione punta al benessere degli ospiti, anche per la colazione tutto è fatto in casa. Ma non per questo è ridotto: marmellate e torte, tantissime torte fatte in casa. Abbiamo avuto un intero banchetto a nostra disposizione.
Come sarà la cucina a pranzo e cena invece?
Io e Raffaella ce lo stiamo ancora chiedendo e l’acquolina in bocca sale.

Hotel Tirrenia
Piazza Indipendenza, 11
Chianciano Terme (SI)
info@hoteltirrenia.it
http://www.hoteltirrenia.it/

In mattinata infatti ci siamo spostate a Valiano di Montepulciano, in una collina affacciata in parte su una terra ormai umbra. E da qui scendono tutti i vigneti, i più vecchi e i più nuovi, quelli che diventeranno Cortona, Dogana, Maestro, Terrarossa e qualche anno regaleranno anche il Riserva. Quattro nobili di Montepulciano e un Sangiovese. E proprio da questo inizieremo la nostra degustazione, il Cortona, quando ci sposteremo all’Enoteca La Dogana dopo la visita in cantina.

Palazzo Vecchio

È Maria Luisa stessa ad accoglierci, colei che si occupa della tenuta e dei suoi prodotti. Proprio per prendersene cura da vicino si è trasferita nelle stanze del Palazzo e ogni mattina si sveglia con questa vista spettacolare, che dona emozioni anche all’udito con la sua pace, olfatto con la terra e i fiori, al tatto (ci son dei gattini splendidi!) e, più tardi a tavola, al gusto.

Ci racconta della storia del Palazzo, dei vigneti, del progetto di reimpianto delle vecchie vigne, della produzione del vino e della vendita, delle lezioni di cucina e dei tanti, tantissimi stranieri che vengono qui estasiati da questa magnifica terra e la sua tradizione.
Ci ha mostrato la cantina con quelle bottiglie, la loro importanza storica e qualitativa.

Palazzo Vecchio
via di Terra Rossa, 5
Valiano di Montepulciano (SI)
0578 724170
338 745793
https://www.vinonobile.it

Da Palazzo Vecchio ci siamo poi spostate all’inizio della stessa strada, all’incrocio con la principale c’è infatti il luogo dove poter degustare quel vino accompagnandolo agli ottimi piatti dello chef Manitto: l’Enoteca La Dogana.

Enoteca La Dogana

Quando quest’edificio ci è stato descritto non ci potevo credere: “È tutto a vetri!”. Beh, è proprio così. Cura dei dettagli e apertura totale verso l’esterno con queste vetrate strategiche. Noi personalmente abbiamo pranzato guardando proprio Palazzo Vecchio e tutta la vallata.
Anche lo chef ci ha trattate divinamente: antipasto con patè di fegato, pici come primo, brasato di chianina come secondo. Per il dessert abbiamo intelligentemente optato per degli assaggi: altrimenti non avrei mai scelto la classica crostata con marmellata di albicocche che invece è stata la torta per me più buona del 2017. Tutto merito della marmellata!

Riguardo ai vini, è stata un’esplosione di gusti. Abbiamo assaggiato tutto: dal più leggero sangiovese Cortona, ai Nobili di Montepulciano Dogana e Maestro, alle eccellenze Riserva e Terrarossa, prodotti solo nelle migliori annate, il primo una scommessa sulla migliore vigna dell’anno, il secondo il prodotto della vigna più antica e pregiata.

Così tra prelibatezze culinarie e non, chiacchiere con Maria Luisa e Sunshine, il racconto sui suoi viaggi, i suoi libri e la sua intraprendenza, è arrivato il caffè e il sole ha preso a calare.

Anche stavolta usciamo col sorriso di chi ha avuto un’ottima esperienza!

La Dogana Enoteca
via Lauretana Nord 75
Valiano di Montepulciano (SI)
https://www.ladoganaenoteca.it

 

The following two tabs change content below.
Silvia, una normalissima ragazza di 26 anni che cerca la propria strada nel mondo. Dottoressa in Ingegneria Civile, si dedica all'Interior Design e alla passione per l'arte e i viaggi. Gattara convinta, sognatrice visionaria... E blogger?! Da quando ho deciso che nella mia vita potevo dedicarmi anche alla scrittura non ho più potuto farne a meno. Non è un lavoro, ma una necessità. Mi trovate anche su Mangia, prega... Scrivi.

Ultimi post di Silvia Fortunati (vedi tutti)

Lascia un commento; è sempre gradito ;)