Il Viaggio che non ti aspetti: La Campagna di Roma.

Ho visitato tante volte Roma ma quest’anno ho deciso di dedicare un week end alla scoperta dei suoi dintorni che, ho sempre sentito dire, siano belli ed affascinanti.

Sono partito quindi con due amici alla volta di quella che viene definita la “campagna di Roma“, a sud est della capitale, dove abbiamo individuato sul web un bed and breakfast molto carino. Si tratta del B&B Valmontone La Collina che voglio citare per ringraziare il proprietario della struttura per lo splendido trattamento riservatoci durante tutta la durata del nostro soggiorno. Come immaginavamo, non ci eravamo sbagliati: al nostro arrivo siamo stati conquistati dalla bellezza del posto e dalle camere confortevoli e ben pulite. Per di più Alessandro, il proprietario, ci ha fatto sentire subito a nostro agio con la sua allegra cordialità. Fine dei salamelecchi 🙂

Valmontone

Alloggiare a Valmontone si è da subito rivelata una scelta vincente essendo un luogo posizionato strategicamente rispetto al territorio circostante. Base ideale da cui partire alla volta dei dintorni: c’è davvero tanto da vedere!

valmontoneCentro agricolo di antichissima origine, Valmontone ospita lo splendido Palazzo Doria Pamphilj, vero e proprio incanto artistico, il cui piano nobile custodisce uno dei maggiori cicli di affreschi del Seicento romano. In alcune delle sue sale è ospitato anche il Museo Archeologico di Valmontone, il MAV. Curiosamente, l’acronimo si adatta bene anche alla definizione Museo Alta Velocità: cos’ha in comune l’alta velocità con l’archeologia? Beh, molti dei reperti archeologici qui custoditi sono stati scoperti proprio durante gli scavi dei cantieri per la linea dell’Alta Velocità Roma-Napoli! Gli appassionati d’arte e archeologia, quindi, qui trovano pane per i loro denti.

Nelle immediate vicinanze di Valmontone anche i bambini hanno il loro paradiso: il Rainbow Magicland, il parco divertimenti tutto dedicato alla magia. Sono ben 36 le attrazioni che soddisfano le attese dei più piccoli, delle famiglie ma anche dei ragazzi più coraggiosi in cerca di emozioni forti.

Noi, invece, abbiamo deciso di dedicarci alla scoperta delle cittadine vicine più note: Anagni, Palestrina, i giardini di Ninfa e Velletri, a pochi minuti di distanza.

Anagni e Velletri

Anagni, famosa per aver dato i natali a Bonifacio VIII, ci ha incantato con le sue bellezze medievali. Di Velletri sapevamo ben poco, ma abbiamo deciso di andarci soprattutto attratte dalla sua fama di territorio d’origine di ottimi vini. In effetti la nostra sosta a pranzo in una piccola trattoria è stata una vera gioia per la gola, ma c’è da dire che la cittadina offre al visitatore anche tanta storia e tanti tesori artistici di grande bellezza. Adagiata sui Colli Albani, Velletri è anche generosa di luoghi panoramici suggestivi sulla campagna pontina. Abbiamo già deciso di tornarci l’anno prossimo a settembre per la celebre Festa dell’Uva e dei Vini, una delle sagre storiche dei castelli Romani.

Palestrina

A Palestrina invece abbiamo potuto ammirare il maestoso Tempio della Fortuna Primigenia, un manufatto architettonico ben conservato che era il fulcro della vita locale ai tempi della Roma Repubblicana. Proprio sopra il tempio si trova il Museo Archeologico Nazionale, dove si possono vedere moltissimi resti, ottimamente conservati, di epoca repubblicana ed imperiale dell’antica e grande Roma.

Ma come potevano tre ragazzi vanitosi (e un po’ tirchi) come noi, in gita a Valmontone, farsi mancare l’opportunità di un salto al Valmontone Outlet? 180 negozi, uno degli outlet più grandi e più visitati di tutta Italia…insomma, un vero e proprio paradiso dove abbiamo passato una frenetica mezza giornata tra giubbini, maglioni, scarpe e jeans di marca da accaparrare a buon mercato. A proposito… se mai capitaste in questo paradiso dello shopping, non fatevi mancare il gelato nel negozio della Lindt!

Il Giardino di Ninfa

giardini di ninfaAbbiamo dedicato l’ultimo giorno della nostra gita alla scoperta di quello che il New York Times ha definito il parco più bello e romantico del mondo, il Giardino di Ninfa. Questo gioiello della natura è davvero uno dei posti più affascinanti che abbiamo mai visto, un immenso giardino “romantico” nel senso storico e artistico della parola: la varietà della flora, mediterranea ma anche esotica, è davvero spettacolare. Le geometrie disordinate di colori e forme ci hanno conquistato. La guida ci ha spiegato che qui le piante crescono dieci volte più veloci che in qualsiasi altro posto e che attraverso la canalizzazione delle acque, si è riusciti a ricreare diversi microclimi in diverse zone del giardino e questo permette alle piante più svariate, provenienti da ogni angolo (e clima) del mondo, di convivere rigogliosamente nello stesso lembo di terra. E’ stata, insomma, una giornata dedicata alla bellezza e al relax più completo.

Siamo ripartiti con una carica di buonumore e serenità che non avremmo mai sperato di ottenere: non vediamo l’ora di poterci dedicare al più presto un nuovo week end tutte insieme.

***

Flavio

The following two tabs change content below.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.