Mon-Bay Villa: la finestra sul lago

Quando si dice “cogliere la palla al balzo”.

L’occasione nasce dal matrimonio di Davide e Valentina, due cari amici che fissano la location nella zona del Lago Maggiore, quella cornice romantica incastonata nella baia di Monvalle, tra Ispra e Laveno, con il suo porto ed il ben conosciuto circolo velico.

Con moglie e figlia, decidiamo di prenderci due giorni di pausa dalla frenesia quotidiana.

Scelgo, date le ottime recensioni nei vari siti, il B&B Mon-Bay Villa.

Siamo a nord, tra panorami silenziosi e una tranquillità che respiri solamente guardando attraverso il finestrino dell’auto. Il paesaggio è verde, curato, a tratti rivedo qualche scorcio dello Stato di Washington, negli Stati Uniti, tra cielo grigio e l’acqua scura del lago, ombreggiata dalle fitte chiome della vegetazione che circonda il bacino lacustre prevalentemente di tipo mediterraneo, tra colori vividi e dai profumi intensi, come gli alberi di limoni e allori, ma anche magnolie e camelie, azalee e rododendro.

Finalmente arrivati a destinazione, la Villa, completamente ristrutturata quattro anni fa, è collocata in posizione strategica per escursioni sia via lago che via terra.

La zona è infatti di forte interesse turistico ed artistico: a due chilometri è situato l’Eremo di Santa Caterina.

I padroni di casa sono Vincenzo e Luisa, signori di grande esperienza (non ostentata) e cordialità semplice, per nulla stucchevole.

Dopo aver parcheggiato l’auto, in una terrazza ricavata sul lago, osservo la bellezza della piscina fronte lago e un paesaggio mozzafiato su tutta la baia, veniamo accompagnati nella nostra camera.

Peccato, le nuvole e la brezza fresca del nord, invogliano più ad entrare in camera che tuffarsi.

La camera, tripla, con dimensioni adeguate agli spazi vitali è curata, con stoffe damascate tono su tono e specchi tutta parete. Kit di cortesia, phon, piastra per capelli, acqua minerale, frigobar sono a disposizione senza alcun sovrapprezzo. Apprezzati e utili.

La finestra della camera domina tutta la baia.

E’ ormai sera, sazi dal pranzo e stanchi dalla lunga giornata trascorsa, decidiamo di spegnere le luci e abbandonarsi a Morfeo.

La mattina ci sveglia con un tiepido sole, tipico del nord, tra foschia e rumore delle barche sul lago.

La colazione, davanti ad una vetrage con panorama della baia, è piacevole. La scelta è ampia, i prodotti sono tutti o quasi confezionati, ma di qualità, anche se industriale. Sinceramente le aspettative erano altre, ma la signora Luisa, in un certo senso mi consola, spiegandomi delle leggi molto restrittive su HACCP per quanto riguarda i b&b.

Il marito Vincenzo, persona di grande esperienza, un veneto fiero e orgoglioso ci racconta aneddoti e curiosità del luogo, senza essere mai invadente. Persone come lui, andrebbero clonate, per gentilezza, cultura e senso civico.

Il tempo passa, tra la tranquillità e le parole condivise insieme ad una coppia di genitori salentini seduta al nostro tavolo. Mi guardo intorno ed ho la sensazione di avere staccato la spina dallo stress quotidiano. E’ il momento dei saluti, di ripartire.

Costo della camera con colazione € 100,00, parcheggio riservato compreso. Onesto.

Vincenzo accompagna il nostro ritorno fino ad Angera, paesino delizioso e curato sulla sponda sud-orientale del Lago Maggiore.

Decidiamo di fermarci in un bellissimo parco giochi per bambini. La temperatura e fresca, la calma è tangibile.

Ripartiamo, ricordando la dritta su Sesto Calende. Altro paesino caratteristico sul Ticino.

Usiamo come fasciatoio per Gaia, una panchina affacciata direttamente sul fiume. Tra motociclisti, turisti e comunioni, le campane ci ricordano che è mezzogiorno. La fame sale, la stanchezza anche.

Decidiamo per un pranzo frugale in Piazza de Cristoforis , Bar Commercio, con una classica insalata e un piatto di bresaola e acqua minerale. Mini gelato per Gaia per un totale di 20 euro tondi tondi.

Questa volta ripartiamo davvero, portando con noi, ricordi, sensazioni ed esperienza che solo un viaggio riesce a trasmettere. La strada verso casa ci attende, Gaia sta dormendo, la musica in sottofondo accompagna i nostri sorrisi, ricordando un meraviglioso week end.

“Ogni viaggio lo vivi tre volte: quando lo sogni, quando lo vivi e quando lo ricordi”

Pensiero finale: luoghi che consiglio a chi cerca tranquillità, relax e paesaggi naturalistici incantevoli, lontani dal caos e frenesia. Prezzi adeguati.

Buona vita!

***

MON-BAY VILLA
Via Roma 8 – Monvalle (VA)
Tel. 0332 799121
E-Mail: bbmonvalle@gmail.com
Sito web: www.bbmonvalle.it

The following two tabs change content below.
Michele Cecchinelli

Michele Cecchinelli

Interior Designer a Maci SRL
Arredatore dal 1999, specializzato nel settore casa e Hotel (contract). Inizio a muovere i primi passi all'interno dell'ufficio tecnico della ditta Masi Mobili SRL nel 1999. Dal 2016 passo alla Maci SRL dove ricopro il ruolo di responsabile Ufficio Tecnico-Commerciale. Per hobby, mi diletto a scrivere di cibo e buona tavola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.