Nonna Betta, Kosher style nel cuore di Roma!

Erano anni che ci ripromettevamo di andare a mangiare nel ghetto di Roma … e alla fine ce l’abbiamo fatta! La cosa clamorosa è che sono nata a Roma, ma vuoi per un motivo, vuoi per un altro, non abbiamo mai avuto occasione di provare la cucina giudaico-romanesca. La zona intorno al Portico d’Ottavia è molto carina, piena di botteghe, locali e ristoranti; è perfetta per una passeggiatina prima o dopo cena!

Tra tanti ristoranti della zona abbiamo scelto Nonna Betta; non ho idea di come possa essere fatto il locale al suo interno, poichè abbiamo mangiato fuori (sul marciapiede lungo la strada un po’ trafficata), ma posso descrivervi i numerosi piatti proposti nei vari menù di carne o latte e pesce. Essedo un ristorante kosher si possono notare delle mancanze (come il maiale), degli abbinamenti non previsti (come la carne con i latticini) o delle preparazioni mediorientali; il bello è che ogni piatto rispecchia comunque la tradizione romana!

Eravamo in 4: noi, una coppia di amici e “la Melo” (la cagnolina dei nostri amici che ci accompagna in viaggi e mangiate). Mentre Melody se la dormiva sotto il tavolino noi abbiamo preso:

Antipasti

  • 2 Pezzetti fritti: verdurine varie fritte in modo esemplare.
  • 2 Carciofi alla Giudia: croccanti all’esterno con un cuore morbidissimo.
  • Falafel: molto speziati ma non troppo forti, croccanti e per nulla pesanti.
  • Hummus con Pita: bello liquido, perfetto da mangiare con la Pita morbida.

Primi:

  • 2 Tagliolini alla gricia con carne secca e carciofi: Giacomo l’ha definita “diversa dalla solita gricia” per la mancanza del guanciale e per la presenza dei carciofi. Il piatto comunque risulta molto gustoso.
  • Carbonara con carne secca e zucchine: menzionata dalla nostra amica per il resto della serata per quanto era buona…

Secondi:

  • Coda alla vaccinara: mangiata con le mani dal nostro amico con molta “commozione”.
  • Abbacchio a scottadito con patate al forno: cotto alla perfezione, si scioglieva in bocca.
  • Straccetti di tonno con carciofi: delicati e morbidissimi, si sposavano alla perfezione con i carciofi saporiti e teneri.

Dolce

  • 4 fette di Basbousa: una torta di semolino e cocco (forse) molto dolce (non era rimasto altro…buuuu).

Da bere:

  • 1/2 litro di Merlot
  • 2 bottiglie di acqua naturale

Il tutto per 148 € (più o meno 37 € a testa).

Che dire, questo ristorante è sicuramente da provare; il loro punto forte sono gli ingredienti freschissimi e lo stretto legame con la tradizione locale. Il servizio è stato veloce e cordiale; unica nota negativa: i tavoli che si trovano sul marciapiede lungo la strada (non chiusa al traffico)… ma questo non dipende certo dai ristoratori bensì dall’amministrazione locale!

Andate a trovare Nonna Betta perchè come dicono loro…

La vita è troppo breve per sbagliare carciofo alla giudia.

***

NONNA BETTA – Cucina Kosher Style
Via del Portico d’Ottavia 16 – Roma
Telefono: 06 68806263
E-Mail: scrivimi@nonnabetta.it
Sito web: www.nonnabetta.it
Pagina Facebook: www.facebook.com/nonnabetta

The following two tabs change content below.

2 thoughts on “Nonna Betta, Kosher style nel cuore di Roma!

  1. grazie, sono il proprietario di nonna betta cucina kosher style e volevo ringraziarti per i commenti davvero lusinghieri. a presto e complimenti per la prosa e per le foto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.