Pizza Convivium: i vincitori di questa prima edizione

Settimana scorsa siamo stati a Cecina, per l’esattezza domenica 7 ottobre, per prendere parte ad una manifestazione che tratta un argomento a noi molto caro: la pizza.

Nonostante la pioggia, soprattutto nella giornata di sabato, questa prima edizione di Pizza Convivium ha incontrato un buon favore di pubblico, con le presenze che si sono attestate intorno al migliaio di persone.

La manifestazione, organizzata dal Comune di Cecina e coordinata da Gabriele Dani (presidente dell’Associazione Pizza di Charme e patron di Disapore Caffè e Pizzeria Gourmet) ha offerto ai visitatori, oltre che le bontà da assaggiare, anche corsi, show cooking e molto altro.

I cooking show riguardavano il Panuozzo di Gragnano (con Luca D’Auria), la Pizza Fritta (con Giovanni Santarpia, 3 spicchi Gambero Rosso e 50 top pizza), la pala in pizzeria (con Mario Cipriano de Il Vecchio e il Mare di Firenze, 3 spicchi Gambero Rosso e 50 top pizza), la pizza da Chef (dove abbiamo partecipato anche noi e che vedrete in un prossimo post, con lo Chef emergente Simone Acquarelli del Frantoio di Montescudaio e Gabriele Dani). Non da meno, la Pinsa romana, storica e insolita dalle nostre parti.

Momento topico di questo weekend è stato il primo trofeo “L’Omino di Ferro”, competizione riservata ai professionisti chiamati a preparare una pizza sotto gli occhi del pubblico, partendo da una “mystery box” con gli ingredienti che il pizzaiolo ha scoperto sul momento. A vincere è stato Federico Fratelli (“La rotta dello zodiaco” a Cecina Mare), seguito da Andrea Nolfo (“Pizza in piazza a Fauglia) e Jonathan Favilli (“Disapore La Pietra” di Cecina). A premiare i vincitori della gara sono stati il sindaco Samuele Lippi, l’assessore al turismo Antonio Giuseppe Costantino, il delegato allo sport Mauro Niccolini e lo stesso Gabriele Dani. Riconoscimenti speciali sono andati a Giuseppe Riggio (“Mina’s Pub” di Cecina) per la miglior valorizzazione dei prodotti “Mediterranea Belfiore”, ad Alessio Pagliuca (“Forapaglia” di Montescudaio) per il miglior abbinamento con i prodotti “MaScialai” e a Francesco Buonocore (“L’Acquapazza” di Cecina Mare) per il miglior impasto senza glutine.

“Abbiamo chiamato ‘Convivium’ questo evento – spiegano gli organizzatori – perché pensiamo che la pizza sia un modo per stare insieme felici mangiando qualcosa che ci identifichi nel mondo per la sua eccellenza”.

The following two tabs change content below.
Amo i viaggi e il cibo che trovo nei paesi che visito. Condivido le mie passioni con mia moglie, che mi accompagna in ogni mia "fuga" dalla routine quotidiana... Il mio lavoro di Consulente SEO & Web Marketing, mi porta a ottimizzare i miei articoli facendo in modo che vengano trovati nel web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.