Vacanze con bambini a Dublino

Visitare Dublino con tutta la famiglia è un ottimo modo per usare la scusa dei figli piccoli e tornare un po’ bambini. Vi suggeriamo qualche meta che saprà divertire tanto i piccini quanto gli adulti.

Partiamo dai Leprecaoni, con una visita al National Leprechaun Museum: non è un museo che vi lascerà a bocca aperta però i bambini conosceranno il mondo dei folletti irlandesi attraverso un percorso con momenti interattivi. Anche solo scorazzare e toccare le frange dell’arcobaleno o infilarsi in un tunnel luminoso può avere il suo perché. I piccoli viaggiatori esploreranno le leggende popolari e le più moderne interpretazioni dei Leprecaoni dal XII secolo fino ad oggi. Alla fine del percorso potranno fare un disegno e ricevere un simpatico omaggio.

Per girare Dublino, procuratevi una Dublin Pass grazie al quale la famiglia entrerà un po’ ovunque ammortizzando i costi. Il primo sconto sfruttatelo per un giro sul Viking Splash, improbabile anfibio giallo che vi scorazzerà per la città con l’elmetto da vichingo in testa. Griderete un sacco e i bambini saranno incalzati nello spaventare i passanti. La guida racconta storielle divertenti solo per chi capisce l’inglese e con nonchalanche vi porterà nel Gran Canal Harbour, dove finalmente capirete il perché della forma vagamente a barca del bus.

L’alternativa con guida multilingue, è il City Sightseeing Hop on/Off Tour (Dublin Visitor Centre, 17 Lower O’Connell Street, Dublin 1 – Tel. +353 1 8980700). Per le famiglie già navigate consigliamo i bus verdi Hop On Hop Off: il biglietto vale per due giorni e si può salire e scendere in qualunque fermata del percorso, che include i principali punti di interesse della città.

Una tra le tappe è senz’altro Dublinia, la cittadella di Dublino vichinga collegata da un ponte medievale alla Christ Church Cathedral. In pratica un museo interattivo della città: viene ripercorsa la storia medievale, soprattutto l’epoca dei vichinghi, con ambientazioni a grandezza naturale. La cosa fantastica è che i bambini possono toccare tutto, e voi pure se vi comportate bene! Sul finale un bel bookshop con gadget e libri storici adatti ai bambini.

Passiamo alla parte più naturalistica da tenere a mente in caso di bel tempo. Situato nel Parco di Phoenix, area verde a soli 3 km dal centro città, lo Zoo di Dublino (Phoenix Park, Dublin 8) è uno degli zoo più antichi d’Europa, databile intorno al 1830. I ragazzini ci vanno a nozze tra giardini, laghi e meravigliosi habitat naturali con più di 600 animali di cui diversi esemplari di scimmie e primati tra cui il saki dalla faccia bianca (avete presente i coco-pops?), leoni, tigri, elefanti, pinguini, fenicotteri, giraffe, e anche animali da fattoria, tipo le caprette a cui i bambini danno foglie da ruminare.

Se siete allergici agli animali in gabbia, visitate il Bushy Park, più di 20 ettari dove scorazzare liberamente, fare un pic-nic, giocare a palla o andare in skate nell’area apposita. Non manca di area con giochi per i più piccoli, laghetto delle anatre, tra cui le spettacolari Mandarin Drake, boschetti vari con vecchie costruzioni in pietra – che si trasformano in fortini da espugnare – ed il chiosco dei gelati.

Per una merenda da ricordar scegliete tra due alternative: The Chocolate Warehouse (Greenhills Road, Dublin 12 – Tel. + 00353 1 450 0080) dove scoprire le gioie del cioccolato, dalla storia fino alla pratica con workshop dedicati alla famiglia (40 € per 2 adulti e due bambini fino ai 12 anni); e Butlers Chocolate Experience (Clonshaugh Business Park, Dublin 17 – Tel: +353 1 671 0599), una fabbrica/museo dove concedersi un tour che può variare dal semplice World Chocolate Tour o arricchirsi con la Chocolate Experience Room, dove mettere le mani in pasta: qualunque sia la vostra scelta prenotate per tempo direttamente on-line o per telefono.

Infine, per i maschietti, ma in realtà per tutta la famiglia, nessun dubbio: la meta è l’Experience Gaelic Games (32 Claude Road, Dublin 9 – tel. +353 1 25 44 292). Contattate il team per fissare modi e tempi, magari facendo anche una puntatina al Croke Park, per imparare i tipici sport irlandesi: dal calcio gaelico, all’hurling, quello con le mazze strane per intenderci. Il divertimento è assicurato, come pure le risate.

Dove dormire

La soluzione ideale per chi viaggia con bambini è l’appartamento. Consigliamo di scegliere una tra le soluzioni proposte da www.booking.com, nella sezione dedicata a Dublino.

***

RISORSE UTILI

The following two tabs change content below.

Lascia un commento; è sempre gradito ;)